Raduno di metà campionato per il futsal abruzzese…

Gennaio è il mese del giro di boa per gli arbitri di tutte le categorie e perciò è il mese dei raduni di metà campionato.

Dopo i colleghi del calcio ad 11, anche gli arbitri e gli osservatori del futsal regionale, si sono incontrati a Miglianico, per una giornata di verifiche atletiche e regolamentari e per un aggiornamento tecnico a cura del Settore Tecnico.

Al mattino lavoro disgiunto per arbitri ed osservatori, dove i primi hanno sostenuto i test atletici sotto l’attento controllo del segretario regionale Zappacosta e del Componente del Settore Tecnico responsabile del Progetto Talent e Mentor D’Antonio ed i secondi hanno partecipato ad una riunione con il Componente regionale responsabile del futsal Alfonsi, il collaboratore Tupone e con l’ospite di giornata, il Componente del Settore Tecnico designato per l’evento Giacomo De Varti di Foggia.

Dopo una prima fase di lavori come già accennato a gruppi separati, una volta giunti gli arbitri in aula, si è proceduto ad effettuare i test regolamentari somministrati dal Settore Tecnico e subito corretti dallo stesso De Varti il quale ha analizzato ogni singola domanda al fine di chiarire eventuali dubbi.

Al pomeriggio sorpresa per i presenti, infatti il Commissario della CANBS Marcello Caruso è intervenuto al Raduno e, augurando un buon lavoro a tutto il gruppo, ha spiegato alla platea quanto il mondo del futsal regionale sia importante per gli arbitri della CANBS perché nella stagione invernale rappresenta una palestra di arbitraggio per i colleghi impegnati sui campi di Serie A delle spiagge italiane.

Il pomeriggio di lavori è proseguito con l’analisi dei filmati delle gare delle ultime Final eight tenutesi agli inizi di gennaio, dove il Componente Alfonsi con il supporto del collaboratore Tupone e dell’ospite De Varti ha sviscerato i singoli episodi e le casistiche più interessanti.

Prima della chiusura del raduno, l’ultima fase dei lavori è stata condotta da De Varti il quale ha tenuto una lezione sul tackle e sulle differenze tra gli interventi ad uno o due piedi e sui relativi provvedimenti tecnico/disciplinari da adottare.

Precedente CRA ABRUZZO: CHIUSO L'ANNO ALL'INSEGNA DEGLI AUGURI. Successivo Lutto per il Presidente Di Bartolomeo.