Il Presidente Giancola in visita alla sezione di Teramo, “chi sceglie di essere arbitro, non sbaglia mai”.

Sez di Teramo

di Vincenzo Recchiuti

Venerdì 23 febbraio, presso la sezione arbitri di Teramo, si è tenuta la consueta riunione tecnica. Relatore della serata è stato il Presidente del CRA Abruzzo, Angelo Giancola.

Ad aprire la riunione, il Presidente di sezione Giuseppe Di Domenico che ha ringraziato Giancola per il costante lavoro svolto al comitato, che ha portato la sezione di Teramo ad immettere tre nuovi ragazzi nell’organico di Prima categoria e a far esordire un ragazzo in Promozione. Giuseppe ha quindi ribadito la massima collaborazione con il CRA.

Presa la parola, il Presidente Giancola, ha espresso un concetto importante, “chi sceglie di essere arbitro, non sbaglia mai”.

Chi sceglie di essere arbitro, vedrà migliorare le proprie qualità umane, anche nei contesti di vita quotidiana, nelle relazioni, lo studio, lavoro ecc. Essere arbitro, però ha aggiunto Angelo “non è per tutti”. Occorre sacrificio, impegno, dedizione e intelligenza. Soprattutto quest’ultima qualità, nel riconoscere quando ci troviamo di fronte ai nostri limiti.

Il presidente ha quindi parlato dell’approccio che un arbitro deve avere durante una gara, usando un’analogia, “l’arbitro deve essere come un automobile che per partire deve inserire la prima e man mano capire quando salire con le marce, ma all’occorrenza saper ridurre la velocità, perche una partita come la strada è piena di curve e bisogna rallentare per non andare fuori strada “, spiegando come sia importante per un direttore di gara, essere in grado di capire la gara con il giusto carattere e tempismo, leggendo le situazioni, per non trovarsi impreparati di fronte ad eventi inaspettati.

Giancola ha poi mostrato alcuni filmati, a sostegno di quanto detto. Gli spunti emersi dalla visioni degli episodi, hanno evidenziato, come essere passivi e non preventivi sul terreno di gioco , porti inevitabilmente a sbagliare, trovandosi impreparati e non decidere correttamente. Mostrando poi di contro, un ulteriore filmato, dove la “fame di arbitrare”, come l’ha definita Angelo, ha mostrato in che modo, la presenza, la gestualità, la prontezza decisionale del direttore di gara, abbia dato credibilità alle sue decisioni.

Al termine del suo intervento, dopo aver ringraziato i presenti, il Presidente Giancola, ha lasciato la parola ai suoi componenti del CRA, Angelo Pasqua e Nicola Molino, che hanno voluto portare anche il loro saluto alla sezione, ringraziandoli per il lavoro svolto fino a quel momento, sottolineando come abbia preso il via la fase calda dei campionati, e che richiedono quindi, maggiore attenzione.  Hanno concluso l’intervento, augurando agli arbitri e agli osservatori presenti, un grande in bocca al lupo per il proseguo della stagione sportiva.

Precedente Sito in costruzione Successivo L'OA-DAY del Futsal 2017-2018